Il sesso orale è un piacere comune sia al genere maschile che a quello femminile, che viene apprezzato particolarmente per regalare orgasmi intensi ed una forte intimità.
Nel caso del genere femminile, il sesso orale si traduce nello stimolare il clitoride utilizzando la propria lingua per provocare piacere, con la possibilità di utilizzare anche le dita per stimolare anche la vagina internamente.

Di solito il raggiungimento dell'orgasmo avviene molto lentamente, portando un piacere crescente con culmina con orgasmi molto intensi e profondi, decisamente più piacevoli di quelli derivanti dalla masturbazione.
In questa guida vedremo tutto ciò che c'è da sapere riguardo i modi e l'approccio migliore per leccare la figa.

Come approcciarsi all'atto

Per quanto il gesto sia piacevole e pieno di godimento, approcciarsi al sesso orale femminile potrebbe essere motivo di imbarazzo o timidezza durante i primi rapporti, specie da parte del partner.
Ciò può derivare dal fatto di non avere una vagina estremamente curata per quanto riguarda la depilazione, oppure perché è insicura dell'aspetto estetico e di un'infinità di altri dettagli che potrebbero sembrare insignificanti, ma non lo sono.

Per questo motivo approcciarsi con delicatezza e senza forzare i tempi è la strada migliore, mettendo a suo agio la ragazza che, magari, sta per ricevere sesso orale per la prima volta. Nel caso di relazioni più durature, molto spesso parlandone potrebbero venire fuori le motivazioni che la frenano dal farsela leccare, consentendo di tranquillizzarla e poterle finalmente dare un piacere molto intenso.

In altri casi, però, il sesso orale femminile potrebbe rivelarsi spiacevole per chi lo pratica, in particolare nei casi in cui una ragazza cura poco la propria igiene intima o produce odori sgradevoli. Si tratta di casi piuttosto rari e raramente potrebbe accaderti, ma in quei casi nessuno ti obbliga a proseguire. Al contrario, è sempre meglio interrompersi e proseguire il rapporto diversamente (se possibile senza farlo notare, i cattivi odori potrebbero non derivare da incuria, ma dipendere da qualche problema di salute).

Come leccarla per il massimo piacere

In generale il sesso orale femminile deve essere preceduto da un po' di petting, baci e carezze, così da aumentare l'eccitazione e far cadere le sue difese.
Una volta portata la faccia tra le gambe di lei, un inizio soft con qualche bacio e stimolazione leggera, con la sola punta della lingua, aiuteranno a far culminare l'eccitazione, lasciando che il partner ceda al piacere e alla voglia.

La stimolazione deve concentrarsi nella zona del clitoride e delle piccole labbra, alternando movimenti di lingua più rapidi ad altri più lenti e intensi. Dopo poco, respiri e gemiti di chi sta ricevendo saranno sufficienti a capire se il piacere è intenso e come muoversi per massimizzarlo.
Il consiglio è di non utilizzare solamente la punta, ma anche la base e tutta la parte più larga della lingua, stimolando più parti contemporaneamente e provocando una sensazione più intensa.

Durante il rapporto orale, per velocizzare il raggiungimento dell'orgasmo, può essere altrettanto consigliato l'utilizzo delle dita per masturbare internamente, specialmente dopo aver utilizzato la lingua già per un po'.
Ciò che invece di solito non viene apprezzato è quando la lingua viene fatta entrare all'interno della vagina. Per alcune potrebbe essere indifferente o persino piacevole, ma in generale la maggior parte delle donne prova una sensazione piuttosto fastidiosa che ha l'effetto opposto rispetto a quanto voluto.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.