Sesso bondage, sottomissione, dominazione… Una fantasia sessuale ricorrente, ma che non è come viene rappresentata. Le pratiche erotiche che appartengono all'universo BDSM (bondage-disciplina, dominazione-sottomissione, sadismo e masochismo) e che sono considerate da alcuni esperti come una parafilia – anche se sono considerate un disturbo solo se fanno male a qualcun altro – sono spesso complesse. Questi tipi di attività sessuali includono l'essere legati, dominati e schiavizzati da una "sovrana" o "padrona" (questo è letteralmente il significato della parola "dominatrice") e l'ottenere soddisfazione sessuale attraverso la sottomissione, la punizione e l'umiliazione.

Secondo alcuni sessuologi e storici, la bondage-disciplina ha le sue origini nell'epoca vittoriana ed è principalmente legata al bondage, alle sculacciate, all'umiliazione e a un rapporto consensuale di oppressione-sottomissione che ha a che fare con una sorta di messa in scena sessuale in cui i partecipanti si attengono a determinate regole, punizioni e si stabilisce un rapporto di padrone e schiavo. Per saperne di più sul sesso bondage, abbiamo parlato con un'esperta dominatrice che ci ha raccontato i dettagli di queste pratiche.

 

Si chiama Claudia e vorrebbe farvi del male (e umiliarvi)

Claudia è un avvocato, ha 32 anni e lavora come dominatrice da quasi cinque anni. "In realtà lo faccio per divertimento, non ci dedico il 100% del mio tempo. Il mio ex marito mi ha introdotto in questo mondo sotterraneo". L'ingresso è stato un regalo: alcuni film in DVD a tema XXX e sadomaso, una tuta di pelle nera, una maschera di pelle con chiusura in bocca e una frusta per lei. La richiesta di sesso selvaggio, in cui sarebbe stata lei a comandare, venne dopo. All'inizio rifiutò, ma trovò piacere nell'abusare di lui a letto. "Era come diventare un'altra persona, mi piaceva, il mio personaggio su internet si chiama Ofelia; amo sottomettere sessualmente gli uomini e una o un'altra donna", dice di questa pratica che si estende anche ad altre culture come il Giappone, dove lo shibari è popolare. Dominatrici come Claudia le trovi su Lafrusta.it, il sito di incontri per praticare il BDSM.

 

Vuoi entrare nel gioco? Bisogna essere sicuri

Secondo Claudia, molti uomini hanno la fantasia nascosta di sentirsi umiliati e feriti, di sentirsi deboli e vulnerabili per rafforzare la loro sensibilità. Qualunque sia il motivo (anche se puramente edonistico), se decidete di sperimentare il BDSM dovete convincervi di volerlo davvero. 100%. Il fatto che di tanto in tanto vi rivolgiate alla vostra dominatrice preferita non significa che siate diventati masochisti, ma che siete una persona che ama sperimentare nuove sensazioni e per la quale il dolore può rivelarsi un nuovo piacere.

 

Dovete ingoiare il vostro orgoglio e mettere da parte il vostro ego

"In questo gioco si perde il rispetto della dignità, si è schiavi", dice. La pratica del sadomasochismo può includere percosse, umiliazioni fisiche e psicologiche, scatologia e atti di sottomissione estrema. Tutto dipende da ciò che è stato concordato e non è consigliabile che le prime volte si esegua questa pratica senza alcuna restrizione precedentemente concordata, altrimenti si possono subire danni notevoli (sotto molti aspetti, sia fisici che psicologici).

 

Dovete essere disposti a fare qualsiasi cosa (anche imbrogliare)

In alcuni casi, l'umiliazione della dominatrice può includere il ricorso da parte della "padrona" a fare sesso con qualcun altro davanti al suo partner (uomini noti come cornuti, che si eccitano quando il loro partner è infedele davanti a loro). "Devi essere disposta a fare qualsiasi cosa, a farti fare qualsiasi cosa, anche a soffrire un po' di dolore fisico e a perdere il tuo pudore", dice Claudia.

 

La parola sicurezza

Questo è fondamentale per ogni coppia che fa sesso. Voi e la vostra dominatrice dovreste avere una parola di sicurezza nel caso in cui sentiate che la situazione sta sfuggendo al controllo. "È importante che la dominatrice sia consapevole che si tratta di un gioco sessuale e non di altro, e che rispetti la parola di sicurezza concordata nel caso in cui si voglia smettere", dice l'intervistata BDSM. È anche una buona idea stilare una lista di desideri sessuali. In una sezione, quello che volete realizzare; in un'altra, quello che probabilmente – a seconda della foga del momento – "potreste" chiedere. E infine, i desideri estremi, le cose che volete sperimentare, che dovrete risolvere o decidere durante la sessione.

 

Dovete essere tolleranti

Infine, questo esercizio sessuale serve in qualche modo a capire che sia l'uomo che la donna possono avere il controllo in un determinato momento, purché sia assolutamente concordato tra loro. "Ricorda, sei uno schiavo, un servo sottomesso, e la tua dominatrice è come Cleopatra che sottomette i suoi sudditi e li costringe a compiacerla", dice. "Inoltre, dovresti essere consapevole che il tuo orgasmo non è esattamente lo scopo di essere sottomesso da una dominatrice. Al contrario, forse la vostra punizione è non riuscire a raggiungere l'orgasmo durante la sessione mentre la vostra dominatrice raggiunge alti livelli di piacere", conclude.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.