Il massimo del godimento per una donna è poter avere un rapporto dove viene costantemente stimolato anche il famoso punto G. Vediamo come nelle varie fasi del sesso e in che posizione avviene al meglio la stimolazione.

La stimolazione del punto G durante i preliminari

Nel momento in cui si decide che la stimolazione del punto G è la priorità che vuoi dare per fare godere la tua donna allora ecco che devi iniziare con ei preliminari che possano farla eccitare da farle avere un primo orgasmo in poco tempo. Lasciala coricata a pancia in su e se vuoi che sia comoda inserisci sotto la schiena un cuscino che non sia eccessivamente alto. A questo punto avvicinati tra le sue gambe e inizia a praticare del buon sesso orale. Avvicinati alle grandi e piccole labbra con la lingua e con molta calma e maestria cerca di arrivare al clitoride. A questo punto con la mano appoggia tutto il palmo sul pube e, durante la stimolazione con la lingua del clitoride, spingi lentamente sulla zona del pube con movimenti circolari e regolari. In questo modo viene stimolata tutta la zona erogena alla quale viene dato nome di punto G. Questa è la stimolazione che per molte donne è sinonimo di orgasmo in pochissimo tempo. Non devi farti prendere dalla foga, cerca sempre di avere un ritmo lento e velocizza gradualmente ascoltando come gode la tua partner.
La posizione della donna coricata a pancia in su è quella migliore per questa tipologia di preliminare perché fa in modo che lei possa lasciarsi completamente andare e godere di ogni movimento del partner.

La posizione sessuale migliore durante la penetrazione per stimolare il punto G

Per poter stimolare al massimo il punto G ti consigliamo una posizione sessuale che viene poco considerata ma che alla fine porta un grande piacere ad entrambi i partner. Metti la donna coricata a pancia in giù, falle allargare le gambe quasi ad averle divaricate e metti sotto il pube un cuscino, per fare in modo che sia solamente leggermente sollevata ma completamente abbandonata alla tua foga in penetrazione. Ora inizia piano piano ad entrare dentro di lei, in questa posizione se lei restringe leggermente le gambe anche tu proverai parecchio piacere. Fai aumentare il ritmo di penetrazione in questo modo andrà di riflesso ad essere stimolato anche il punto G. Qui hai un ulteriore vantaggio, ovvero che puoi anche utilizzare dei sex Toys per la sua stimolazione anale e quindi avrà un tale turbinio di emozioni che sicuramente l'orgasmo non tarderà ad arrivare.

Altra posizione dove il punto G è stimolato maggiormente è quella dove la donna è a smorza candela sul proprio uomo. Qui può comandare lei ritmo e posizionarsi nell'inclinazione che maggiormente la aiuta a stimolarsi e raggiungere l'orgasmo.

Stimolare il punto G, posizione giusta e alleati perfetti

Per farla godere al massimo puoi utilizzare anche dei sex Toys che possono renderla ancora più felice.
Nelle posizioni consigliate e grazie a giocattoli erotici che vibrando vanno a stimolare in profondità potrai vedere e sentire la tua donna che gode come prima non ti era mai capitato. Se poi è completamente aperta a provare emozioni nuove puoi anche munirti di uno strap on e provare a farla godere con la doppia penetrazione.
Questi sono i veri segreti che devi conoscere per fare godere una donna. Non farti ingannare da chi dice che sono le dimensioni quelle che rendono grandi amatori o meno. La verità è che devi avere molta fantasia e la capacità di giocare, comprendere i suoi desideri e fare in modo che insieme li possiate realizzare. Gioca di fantasia e ascolta quando gode, impara così a seguire quelli che sono i ritmi del suo respiro, i suoi movimenti e lasciati guidare da lei.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.