Un team di scienziati del Canada ha rivelato che non tutti coloro che guardano il porno sono uguali e possono essere classificati in tre tipologie distinte.

Le loro scoperte, pubblicate sul Journal of Sexual Medicine, hanno mostrato che i fruitori di porno possono essere raggruppati in tre tipi: i ricreativi, i compulsivi e gli angosciati.

Per lo studio, i ricercatori hanno intervistato 830 partecipanti reclutati da elenchi universitari, annunci web e reti sociali. Ai partecipanti è stato chiesto di compilare un questionario che misura la loro tendenza ad evitare il sesso, la disfunzione sessuale e la soddisfazione sessuale complessiva. I questionari includono anche una scala di uso del porno in tre parti che chiedeva quanto fosse compulsivo il loro uso del porno, quanto duramente cercano di accedere al porno e il loro livello di disagio emotivo.

 

Utente di video porno ricreativo

Tra i tre tipi di utenti porno, solo il gruppo ricreativo è considerato sano. Questo gruppo rappresenta il 75% di tutti i partecipanti. I partecipanti di questo gruppo hanno fatto riscontrare una media di 24 minuti di visione del porno a settimana. L'uso della pornografia sembra essere problematico per il benessere sessuale in due gruppi di utenti: un gruppo di utenti compulsivi ad alta frequenza e un gruppo di utenti a bassa frequenza che riportano una significativa sofferenza emotiva espressa principalmente attraverso la vergogna e l'autodisgusto.

 

Utente di video porno angosciato

Il secondo tipo di utenti porno, che rappresenta il 12,7 per cento dei partecipanti, è il gruppo angosciato. Nonostante una media di soli 17 minuti di visione del porno a settimana, questo gruppo ha evidenziato un alto grado di disagio emotivo. Hanno anche ottenuto bassi punteggi di compulsività e intensità.

 

Utente di video porno compulsivo

Il gruppo compulsivo rappresenta il restante 11,8% dei partecipanti. In questo gruppo, i partecipanti hanno ottenuto alti punteggi su intensità e compulsività e punteggi moderati sull'angoscia. I partecipanti in questo gruppo passano una media di 110 minuti a settimana a guardare il porno. La maggior parte dei partecipanti allo studio erano donne, il 71,8%. Circa l'81,8% si è identificato come eterosessuale, mentre il 5,8% e l'11,6% si è identificato rispettivamente come omosessuale e bisessuale. Tra i partecipanti, il 35% era sposato, il 36% era single e il 29% usciva con qualcuno.

 

Come guardare il porno in maniera ricreativa

Guardare video porno dovrebbe sempre rientrare nella sfera ricreativa e mai sfociare in disagio o angoscia. Il sito di video porno amatoriale pornovero.com è una vera e propria piattaforma molto ricca di video porno amatoriali di tutti i generi: qui trovi video porno amatoriali di milf, orge, gay, anale, coppia, incesto, lesbo e molto altro. I video sono tutti realizzati in versione amatoriale ma di altissima qualità: questo contribuisce moltissimo a creare un’esperienza davvero unica per tutti gli utenti. Inoltre ogni giorno puoi trovare sempre nuovi video e tutte le categorie aggiornate per avere sempre la scelta migliore. Porno vero è uno dei pochi siti di video porno dove puoi facilmente navigare e scegliere le scene che più ti fanno eccitare.


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *